Nissan Ariya
 – Tolti i veli alla crossover elettrica

Nissan Ariya
 – Tolti i veli alla crossover elettrica
Nissan Aryia - Concessionaria Emilcar

La Nissan ha scelto la formula della crossover coupé per la Ariya, che debutta in forma virtuale dal Pavillon di Yokohama.
La vettura ricopre un ruolo strategico per il marchio, ampliandone la gamma elettrica inaugurata dalla Leaf,
e si inserisce in un segmento di mercato giovane ma già molto dinamico.

Uno stile di rottura.
La Ariya punta su design e tecnologia per attirare la clientela.
Lo stile, fedele a quello della concept, introduce nuovi stilemi ispirati alla tradizione nipponica e novità come il logo frontale ristilizzato e illuminato, i gruppi ottici dalla firma a Led curva e la mascherina chiusa, che nasconde i sensori dedicati agli Adas.
I grandi parafanghi integrano i cerchi da 19 o 20 pollici ottimizzati nell’aerodinamica, mentre il montante, il tetto e il lunotto formano un insieme particolarmente slanciato e dinamico. L’abbinamento cromatico di lancio, con la tinta rame e il tetto nero, è un altro richiamo alla tradizione giapponese, ma sono previste altre cinque versioni bicolore e quattro in tinta unica. Le dimensioni: la Nissan Ariya è lunga 4,59 metri, larga 1,85 e alta 1,66 metri con un passo di 2,78 metri, e si posiziona quindi a metà strada tra le attuali Qashqai e X-Trail.


Tradizione e innovazione per coccolare i passeggeri
.
 Anche l’abitacolo rompe con la tradizione degli altri modelli Nissan ed è decisamente proiettato verso il futuro. L’approccio minimalista è evidente nello sviluppo orizzontale della plancia e nella riduzione all’essenziale dei comandi fisici, mentre il pianale completamente piatto ottimizza lo spazio e il comfort per gli occupanti, che possono contare anche sui sedili Zero Gravity dagli ingombri ridotti. Gli unici comandi presenti sulla console centrale sono quelli relativi alla climatizzazione: sono visibili solamente a vettura accesa e funzionano a sfioramento, con una leggera vibrazione della superficie come conferma dell’attivazione. La console posizionata tra i sedili accoglie un bracciolo, un vano portaoggetti e il comando digitale della trasmissione ed è dotata di una regolazione indipendente elettrica. È previsto anche un tavolino ripiegabile a scomparsa. 


Doppio display da 12,3 pollici e aggiornamenti over-the-air.
 
La Nissan Ariya è dotata di un sistema di connettività integrato che consente di aggiornare i sistemi di bordo via internet (Remote Software Upgrade) e di controllare alcune funzioni del veicolo da remoto. Lo smartphone può essere anche utilizzato come chiave e non mancano funzioni avanzate, come la memorizzazione delle preferenze di ogni utente per ripristinare le regolazioni dei sedili, del volante, della console centrale e di altri parametri. La strumentazione e l’infotainment sono gestiti attraverso due display da 12,3 pollici, ai quali si aggiunge l’head-up display a colori. Un assistente virtuale, da attivare con il comando “Hey Nissan”, è integrato all’infotainment ed è capace di comprendere il linguaggio naturale.


Da 340 a 500 km e da 256 a 464 CV
.
Sviluppata su una nuova piattaforma che ritroveremo poi su altri modelli dell’Alleanza, la Ariya sarà proposta in cinque versioni per il mercato europeo. Alla base dell’offerta troveremo quella a trazione anteriore con batterie da 63 kWh, affiancata da quella da 87 kWh. In parallelo, saranno commercializzate anche le varianti e-4orce a trazione integrale nelle declinazioni da 63 kWh, 87 kWh e 87 kWh Performance. Tutte dispongono delle modalità di guida Standard, Sport ed Eco, alle quali si aggiunge quella Snow per le integrali. La ricarica potrà essere gestita dal caricabatterie di bordo da 22 kWh (da 7,4 per il modello base) e per tutte le Ariya è garantita la compatibilità con i sistemi rapidi fino a 130 kW. La Ariya “standard” è capace di 256 CV e 300 Nm, tocca i 160 km/h passando da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi e dichiara un’autonomia, calcolata nel ciclo Wltp, di 360 km. La versione da 87 kWh sale a 285 CV e 500 km di autonomia. La variante integrale da 63 kWh, con due motori, raggiunge quota 328 CV e 560 Nm: nelle prestazioni tocca i 200 km/h di velocità di punta e i 100 km/h da fermo in 5,9 secondi, riuscendo a percorrere fino a 340 km con un pieno di energia. Questi valori passano rispettivamente a 360 CV, 600 Nm, 5,7 secondi e 460 km sulla scheda tecnica della Ariya da 87 kWh e-4orce. Punta invece tutto sullo sprint la Performance, che con i suoi 464 CV e 600 Nm arriva a 100 km/h in 5,1 secondi e dichiara un’autonomia di 400 km. 

Gli aiuti del Propilot
La Nissan propone anche sulla crossover elettrica il pacchetto di Adas Nissan Propilot di seconda generazione già previsto sulla Leaf, che integra funzioni avanzate come il Navi-Link, per gestire la guida assistita in base al limiti di velocità e alla conformazione del percorso. Tra gli aiuti elettronici figurano anche il parcheggio automatico e le funzionalità del Nissan Safety Shield.

Hai bisogno di maggori informazioni?
Compila il form sottostante, ti risponderemo il prima possibile!