Scadenze e rinnovi – decreto cura Italia

Scadenze e rinnovi – decreto cura Italia
Scadenze & Rinnovi - Decreto Cura Italia - News - Concessionaria Emilcar

Oggi approfondiamo alcuni dubbi che attanagliano molte persone in questo periodo di quarantena.
Nel decreto Cura Italia emanato dal governo sono state introdotte alcune misure per alleggerire le difficoltà degli automobilisti. 😉

L’emergenza Coronavirus sta condizionando molti aspetti della nostra quotidianità, settore automobilistico incluso.
Non soltanto dal punto di vista della produzione e della vendita, ma anche l’aspetto burocratico.
Guardiamo da vicino gli aspetti principali che riguardano noi automobilisti:

👉 Rinnovo patente
Il decreto stabilisce che “tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati,
in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”.
Le patenti di guida scadute o in scadenza dopo il 17 marzo vengono dunque automaticamente prorogate al 31 agosto 2020.
Per i documenti di identificazione, invece, quelli in scadenza alla data del 17 marzo, sono prorogati fino al 31 agosto 2020:
utilizzare la patente come documento di riconoscimento (paragonandola alla carta d’identità, insomma)
sarà consentito sino al 30 agosto 2020, a patto che non venga utilizzata per l’espatrio.

👉 Revisione
Così come per il rinnovo delle patenti, anche le revisioni vengono “congelate”.
Il decreto stabilisce infatti che “è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli che entro il 31 luglio
dovranno essere sottoposti a revisione o a visita e prova in seguito alla modifica delle caratteristiche tecniche”.

👉 Multe, verbali e ricorsi
Dal 10 marzo al 3 aprile sono sospese tutte le scadenze di 60 giorni
per il pagamento delle multe e di 30 giorni per la presentazione del ricorso al Giudice di Pace.
I termini riprenderanno a decorrere a partire dal 4 aprile, il che significa che una multa presa, per esempio, l’11 marzo,
è “congelata” sino al 4 aprile, quando inizieranno a decorrere i due mesi di tempo per pagarla senza mora.

👉 Assicurazioni
La durata della polizze Rc auto fino al 31 luglio 2020 è prorogata di ulteriori 15 giorni, per un totale, quindi,
di 30 giorni secondo quanto stabilito dall’articolo 125 del decreto.
Di norma la società assicurativa avvisa il contraente della scadenza della polizza con almeno 30 giorni
di anticipo rispetto alla scadenza, e ha l’obbligo di mantenere la copertura prestata fino a 15 giorni dopo.
Con le nuove norme, fino al 31 luglio, i giorni diventano 30.

Hai bisogno di maggori informazioni?
Compila il form sottostante, ti risponderemo il prima possibile!